Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Fascisti in spiaggia cantano «Faccetta nera». Dove? Quando? Attenzione a non condividere storie vecchie

Come capita spesso nel periodo di agosto vengono riproposti sui social video, storie o immagini di fatti accaduti in passato

Il 19 agosto 2020 l’utente marcello (@marcell32459385) pubblica via Twitter un video dove in una spiaggia verrebbe intonata la canzone fascista «Faccetta nera» con tanto di bagnanti con il braccio teso. Il tweet, non riportando la datazione e il luogo dell’accaduto ma solo un «Quando al mare trovi il relax e una musica che tira su il morale!», può risultare ingannevole per gli utenti che potrebbero condividerlo come odierno. Intanto sappiate che è accaduto in Veneto.

Nel video abbiamo un riferimento, una bandiera con la scritta «ALTRA COSA» e l’immagine di un teschio che ricorda quella dei pirati. Questo ci permette di comprendere che si tratta dello stabilimento di Playa Punta Canna a Sottomarina, in Veneto, la stessa spiaggia finita sotto sequestro tre anni fa a seguito di un’inchiesta per apologia al fascismo.

Il video risale all’estate scorsa, ne avevamo parlato a Open:

Possiamo vedere anche l’articolo del 20 agosto 2019 del Corriere del Veneto:

Il video è vero, il fatto è accaduto veramente, ma l’anno scorso. Attenzione a non condividerlo come odierno.

Edit ore 19:41

C’è cascata Repubblica:

Spiaggia fascista di Chioggia, dopo tre anni si fanno ancora saluti romani e si canta “Faccetta nera”: Le casse sparano “Faccetta nera” e i bagnanti cantano facendo il saluto romano. Lo stesso fa, in piedi sulla torretta di avvistamento del bagnino,…

La foto dell’anteprima è la stessa usata anche su Open nel 2019. Per non farci mancare nulla, ecco un confronto con lo screenshot dello stesso fotogramma presente nel video pubblicato nel 2019 dal Corriere:

Continua a leggere su Open

Leggi anche: