Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Migranti cantano che nessuno li manderà via dall’Italia? No! Il video proviene dall’hotspot di Lampedusa

Secondo qualcuno in un video dei migranti avrebbero cantato e urlato che nessuno li manderà via dall’Italia, ma non è così

Il 16 agosto 2020 l’account Twitter RadioSavana, già noto a Open per diversi casi di disinformazione (12345), pubblica un video in cui sostiene che dei migranti canterebbero in festa sostenendo che nessuno li manderà via dall’Italia:

Quello che il governo e le TV di regime nascondono: (#risorseINPS) clandestini scaricati in Italia fanno festa. Cantano, danzano e minacciano: “Nessuno ci manderà via dall’Italia!” Tutti uomini muniti di smartphone per farsi i selfie. Questi scappano dalla galera. #RadioSavana

Nel video nessuno parla in italiano, in che lingua parlano? Si trovano davvero in Italia? Che cosa dicono quando non cantano? Ecco, queste sono le domande che andrò a rispondere attraverso questo articolo.

In che lingua parlano?

La lingua è l’arabo e lo possiamo comprendere dal fatto che intonano una canzone dal titolo tradotto «Nel mio paese mi hanno fatto un torto». Risulta essere nota, come riportano i colleghi di Facta, in Marocco siccome utilizzata nei cori della squadra di calcio Raja Casablanca (qui il testo).

Si tratta di tifosi del Raja Casablanca? Il filmato dunque è stato fatto in Marocco? No!

Si trovano davvero in Italia?

Il video è stato girato a Lampedusa all’interno dell’hotspot. Lo possiamo capire attraverso le riprese degli edifici che combaciano con la struttura isolana. Ecco alcuni punti di riferimento individuati grazie a un video pubblicato il 2 agosto 2020 dal canale Youtube FlashTV (screenshot a destra):

Un’ulteriore conferma arriva grazie al confronto delle strutture presenti nel video de La Stampa del 14 luglio 2020:

Questo conferma quanto affermato da Butac tramite una loro fonte.

Che cosa dicono quando non cantano?

La risposta arriva grazie a un contatto arabo madrelingua dell’Algeria del quale ho ricevuto un vocale che risponde alla seguente domanda (trascrivo la risposta):

Io: «Questo è stato girato nell’hotspot di Lampedusa. Secondo alcuni, nel video le persone avrebbero detto “Nessuno ci manderà via dall’Italia!”. Hanno detto qualcosa del genere?»

Arabo madrelingua: «Quello che è stato chiaro fin dall’inizio non è “Nessuno ci manderà via”, ma dicevano “Preferisco morire che tornare in Tunisia”. Poi ci sono persone che parlano uno sopra l’altro, ma non dicono “Nessuno ci manderà via”»

La richiesta e la risposta ricevuta via Whatsapp con l’audio del madrelingua.

Conclusioni

Il video è stato ripreso presso l’hotspot di Lampedusa, dove dei migranti ospiti della struttura hanno cantato una canzone in lingua araba dal titolo «Nel mio paese mi hanno fatto un torto». Secondo RadioSavana avrebbero detto «Nessuno ci manderà via dall’Italia», ma questa citazione non trova riscontri dalla verifica del madrelingua.

Continua a leggere su Open

Leggi anche: