Dalla Asl di Torino l’ammonizione per la Juve: «Diversi giocatori segnalati alla Procura perché hanno violato l’isolamento»

L’Azienda sanitaria torinese ha segnalato alla Procura i giocatori partiti per le nazionali, oltre a Buffon e Demiral che sono tornati a casa. Tutti erano in isolamento al J Hotel

Nuovo colpo di scena sulla scia delle polemiche di Juventus-Napoli, saltata per l’obbligo di isolamento imposto dalla Asl Napoli 1 ai giocatori di Gennaro Gattuso dopo la positività al Coronavirus di Elmas e Zielinski. Stavolta è l’Azienda sanitaria di Torino a intervenire e proprio contro il club bianconero, dopo che diversi giocatori juventini sono partiti per rispondere alle convocazioni delle rispettive nazionali. La Asl torinese ha annunciato che segnalerà alla Procura i calciatori che hanno di fatto violato l’isolamento a cui erano sottoposti.


Come riportano diversi quotidiani, la Asl ha spiegato di aver ricevuto la comunicazione delle partenze dei vari giocatori dal club di Andrea Agnelli, come conferma il direttore del Dipartimento prevenzione Roberto Testi: «È stata la stessa società a segnalarci che alcuni giocatori avevano lasciato il luogo di isolamento». Gli juventini in isolamento nella bolla del J Hotel e partiti per le nazionali sono Bentacur, Cuadrado, Danilo, Dybala e Ronaldo. Segnalati anche Buffon e Demiral, che sono tornati alle rispettive abitazioni.

L’isolamento per i bianconeri era scattato dallo scorso sabato, quando erano emerse le positività per due persone dello staff esterne al “gruppo squadra”. La decisione di partire per rispondere alle convocazioni delle nazionali sarebbe stata presa direttamente dai giocatori, così come ha comunicato la stessa Juve alla Asl. Una volta abbandonato l’isolamento, la responsabilità per i singoli calciatori è individuale e rischiano una multa da 400 euro. Il resto del gruppo è rimasto al J Hotel, compreso il francese Andrien Rabiot, che attende l’esito di due tamponi negativi nel corso degli ultimi cinque giorni di isolamento per raggiungere la propria Nazionale.

Leggi anche: