Meno contagi in Italia? «Perché spagnoli e francesi sono più sporchi», la sparata del leghista Ciocca in Tv

Secondo l’europarlamentare leghista basta entrare in un bagno italiano per rendersi conto che c’è «un sanitario in più» rispetto ad altri Paese meno abituati «all’ordine e alla pulizia»

Se in Italia ci sono meno contagi di Coronavirus rispetto ad altri Paese europei come Francia o Spagna, la ragione secondo l’europarlamentare leghista Angelo Ciocca sta tutta nella scarsa abitudine all’igiene da parte di francesi e spagnoli. L’ultima provocazione, come lui stesso l’ha definita a Orario continuato su Telelombardia, ha lasciato perplesso anche il conduttore Marco Oliva che a quel punto ha chiesto: «Si rende conto di quello che ha detto? Francesi e spagnoli sono più zozzi?». Ciocca ha tirato dritto: «Eh sì, non so se siete stati in Francia o in Spagna. Se uno entra in un bagno italiano trova un pezzo in più, un sanitario in più – ha detto il leghista riferendosi al bidet – Hanno una cultura dell’ordine e della pulizia diversa da quella italiana che si ripercuote anche nel comportamento. Questo è».


L’uscita di Ciocca ha inevitabilmente scatenato diverse reazioni sui social, tra chi accusa il leghista di razzismo e chi invece lo sostiene, specie quando su Twitter rilancia l’articolo dell’Ansa che racconta le sue dichiarazioni in tv, insistendo sul fatto che la sua fosse una provocazione: «Posso o non posso provocatoriamente dire che c’è meno Coronavirus in Italia perché il comportamento dei cittadini italiani è più ordinato e più pulito? Magari senza che qualcuno mi dia del razzista o del fascista?». C’è chi però ha trovato altri appellativi per l’europarlamentare.

Leggi anche: