Coronavirus, negazionisti in piazza a Roma: disordini con la polizia per un fermo. Identificati in 50: multe da 400 euro – Video e foto

Antieuropeisti, contro il 5G e anti-vaccinisti: ecco i protagonisti della marcia della liberazione in corso a Piazza San Giovanni. Un uomo è stato fermato per assenza di mascherina

La “marcia della liberazione“, organizzata oggi, 10 ottobre, a Roma, è finita con alcuni manifestanti identificati. Secondo quanto si apprende da fonti vicine alla questura di Roma, nel corso della manifestazione dei ‘no mask’, alcune persone trovate senza mascherina sono state identificate e saranno sanzionate amministrativamente in base a quanto previsto dalla misure di contenimento del Covid-19. Si tratta di una cinquantina di persone che si vedranno addebitate multe da circa 400 euro.


Inoltre chi avesse violato le norme che regolano le manifestazioni pubbliche sarà denunciato all’autorità giudiziaria. I cittadini scesi in piazza San Giovanni protestavano contro l’obbligo della mascherina e negare l’effettiva pericolosità del Coronavirus. Si sono riunite circa 1.500 persone, tutte appartenenti ai gruppi dei cosiddetti “negazionisti”. Alle 14 è iniziata anche una dimostrazione a piazza Bocca della Verità, in pieno centro, contro la «dittatura sanitaria».

Il fermo di una persona senza mascherina

Fonte video: Giulia Marchina per Open 

Come richiesto dal Viminale, tolleranza zero verso chi non indossa la mascherina all’aperto. Un manifestante, che non aveva con sé il dispositivo di protezione individuale, è stato fermato dalla polizia. «Vergogna, vergogna, arrestateci tutti, buffoni» hanno urlato alcuni di loro in un momento di tensione con le forze dell’ordine. «Tutto per una mascherina. Solo perché si è rifiutato di dare il nome, lo hanno portato via in quel modo. È una vergogna» hanno spiegato i presenti.

«Mi stanno obbligando, aiutatemi»

Fonte video: AGENZIA VISTA/Alexander Jakhnagiev

«Mi stanno obbligando, aiutatemi» dice il ragazzo fermato. «Lasciatelo stare, non ha fatto niente» gridano i manifestanti dopo aver insultato ripetutamente le forze dell’ordine.

La diretta

«Non sono morto di Coronavirus, ma di fame»

Nonostante l’intento polemico, dai microfoni degli organizzatori si sentono inviti a rispettare il distanziamento fisico e a indossare la mascherina (non tutti i partecipanti sono schieratamente no-mask) «Siamo obbligati a mettere le mascherine anche se alcuni di noi non condividono». Ma non tutti seguono il consiglio. Tra gli striscioni in piazza ci sono anche quelli degli anti-europeisti di Vox Italia. «Non siamo negazionisti», recita un cartello. «Siamo qui perché non vogliamo la dittatura». C’è anche uno scheletro di plastica con la mascherina con su scritto: «Non sono morto di Coronavirus, ma di fame».

Contro la «dittatura sanitaria»

Fonte video: AGENZIA VISTA/Alexander Jakhnagiev

C’è chi parla di «oligarchia», chi di «dittatura sanitaria» ma c’è anche chi si dice «stanco di non avere una moneta sovrana» e chi vuole che «le future generazioni siano libere dal neoliberismo».

In piazza anche i vigili urbani di Roma

Come spiegato a Open, alla “marcia della liberazione” è presente anche una delegazione dell’Ugl polizia locale di Roma che esprime perplessità sull’obbligo di multare in maniera «indiscriminata» i cittadini che non usano la mascherina all’aperto, in contesti non particolarmente pericolosi (quindi se isolati o se rispettano il distanziamento sociale). Secondo Marco Milani dell’Ugl polizia locale di Roma il Coronavirus «è una forma influenzale particolarmente aggressiva».

Le foto dalla piazza

Giulia Marchina per Open | Piazza San Giovanni in Laterano, Roma, 10 ottobre 2020
Giulia Marchina per Open | Piazza San Giovanni in Laterano, Roma, 10 ottobre 2020

Contro il 5G

Giulia Marchina per Open | Piazza San Giovanni in Laterano, Roma, 10 ottobre 2020

Antivaccinisti del Movimento 3V (Vaccini vogliamo la verità)

Giulia Marchina per Open | Piazza San Giovanni in Laterano, Roma, 10 ottobre 2020

Le calamite sovraniste

Giulia Marchina per Open | Piazza San Giovanni in Laterano, Roma, 10 ottobre 2020
Giulia Marchina per Open | Piazza San Giovanni in Laterano, Roma, 10 ottobre 2020

Foto di copertina: Giulia Marchina per Open

Leggi anche: