Corea del Nord, Kim Jong-un piange durante una cerimonia pubblica. E si scusa per i suoi errori – Il video

Durante un’enorme parata militare avvenuta durante il fine settimana per celebrare il 75 ° anniversario del Partito, il leader nordcoreano si è tolto gli occhiali e si è asciugato le lacrime

Missili e lacrime. Per far piangere il dittatore nordocreano Kim Jong-un ci è voluto il Coronavirus. Intervenendo all’apice di un’enorme parata militare avvenuta durante il fine settimana per celebrare il 75 ° anniversario del Partito del lavoro di Corea, Kim si è tolto gli occhiali e si è asciugato le lacrime – un’indicazione, secondo gli analisti, della crescente pressione sul suo regime. Il Paese infatti starebbe affrontando un momento particolarmente difficile, dalle sanzioni internazionali al tifone Bavi passando per la pandemia di Coronavirus anche se Kim Jong-un ha recentemente negato che ci siano casi di Covid-19 nel Paese.


Come al solito la leadership nordcoreana ha risposto facendo grande sfoggi delle sue risorse militari. Durante la parata infatti ha sfilato anche un gigantesco missile balistico intercontinentale. Poi sono arrivate la lacrime: «La nostra gente ha riposto in me tutta la sua fiducia, alta come il cielo e profonda come il mare, ma non sono riuscito a essere all’altezza», ha dichiarato Kim Jong-un, secondo una traduzione di Korea Times. «Mi dispiace davvero per questo».

Foto di copertina: Twitter | Kim Jong un durante la parata militare

Leggi anche: