Coronavirus, più di 37 milioni di casi nel mondo. Brasile, 150 mila morti. Kim Jong-un: «In Corea del Nord neanche un caso»

La Casa Bianca avrebbe fermato lo scorso mese le disposizioni del Centers for Disease Control and Prevention che richiedevano la mascherina su tutti i trasporti pubblici. Trump: «Ho tollerato gli steroidi molto bene. Donerò il mio plasma, se me lo consentiranno»

Record, per la seconda volta consecutiva, di nuovi contagi da Coronavirus nel mondo. A certificarlo è l’Organizzazione mondiale della sanità, secondo la quale sono stati registrati oltre 350 mila casi nelle ultime 24 ore. Il precedente record era di 338 mila. Nel mondo sono stati superati i 37 milioni di casi.


BRASILE

EPA/Marcelo Sayao | Rio de Janeiro, Brasile

Le vittime sono più di 150mila

In Brasile, che resta tra i paesi più colpiti al mondo e il secondo al mondo dopo gli Stati Uniti per numero di morti positivi al Coronavirus, è stata superata la circa delle 150 mila morti, anche se il bilancio quotidiano dei decessi scende lentamente. Il paese è anche il terzo al mondo dopo Usa e India per numero di contagi.

COREA DEL NORD

ANSA/KCNA | Kim Jong-un

Kim Jong-un afferma che nel Paese non ci sono casi

Il leader nordcoreano Kim Jong-un ha dichiarato che in Corea del Nord non ci sono casi di Covid-19 e si è detto grato per il fatto che «non una sola persona nel Paese» sia risultato positivo al virus. La Corea del Nord ha chiuso le frontiere a gennaio per impedire la circolazione del virus. Da settimane i media nazionali non diffondono notizie sulla pandemia, mentre lodano tutte le iniziative di prevenzione prese dal governo nordcoreano. Kim Jong-un ha infine fatto gli auguri ai malati di Covid-19 nel resto del mondo.

AMERICA LATINA

EPA/Paolo Aguilar | Lima, Perù

Oltre 10 milioni di casi e 366 mila morti

I contagi da Coronavirus in America Latina e nei Caraibi hanno superato la soglia dei 10 milioni: questo il conteggio che risulta all’agenzia di stampa Afp. Secondo l’agenzia. il totale dei casi di Covid in questa regione è fino a questo momento arrivato a quota 10.001.833. Di questi, 366.637 sono le vittime confermate. Oltre la metà delle infezioni si è registrata in Brasile (5.055.888), tra i Paesi in assoluto più colpiti dalla pandemia che conta 149.639 morti.

USA

Pau BARRENA / AFP | Donald Trump in un poster di TvBoy

Trump: «Non prendo farmaci da 8 ore e mi sento bene. Ho tollerato bene gli steroidi: donerò il mio plasma»

«Mi sento molto bene». Queste le parole del presidente degli Stati Uniti Donald Trump che ancora una volta ribadisce di non avere problemi con il Covid e conferma la sua contrarietà a un duello virtuale contro Joe Biden tanto che la commissione organizzatrice cancella il dibattito in programma per il 15 ottobre. «Anche la first lady Melania sta bene» nonostante la positività al Coronavirus, precisa il presidente.

Il “successo” relativo al suo stato di salute sarebbe – a suo dire – da ricercare nei farmaci che ha assunto per combattere il Covid. «Mi sentivo stanco. Ho preso il Regeneron e in 24 ore mi sono sentito meglio, molto meglio», ha detto il capo della Casa Bianca nel corso di un’intervista a Fox in presenza dalla Casa Bianca e con l’intervistatore da studio. «Volevo uscire dall’ospedale rapidamente» ha proseguito, svelando poi di non aver preso medicine nelle ultime 8 ore e di sentirsi comunque «molto bene».

«Ho tollerato gli steroidi molto bene. Ora non prendo nulla, vediamo come va. Donerò il mio plasma, se me lo consentiranno», ha spiegato il Capo della Casa Bianca. E a chi gli ha domandato se fosse stato di nuovo sottoposto al tampone per il Coronavirus, il capo della Casa Bianca ha detto di non conoscere i risultati del suo test più recente. «Sono stato testato nuovamente ma non so i numeri o altro, ma sono stato sottoposto al test e so che sono alla fine libero», ha detto Trump.

Il medico del presidente, Sean Conley, nelle ultime ore non ha dato un aggiornamento sulle condizioni di Trump e non è chiaro se il presidente sia negativo o meno. Non è chiaro neanche quando il Trump sia risultato negativo l’ultima volta. Continuano dunque a esserci dubbi sulla poca chiarezza intorno alle sue condizioni di salute. L’intervista del presidente a Fox è la prima dal vivo davanti alle telecamere da quando è risultato positivo al Coronavirus.

«Ho fatto il test, probabilmente ne farò un altro domani». «Non so dove ho contratto il virus. Nessuna lo sa per certo», ha detto Trump, spiegando di non essersi «sentito forte o vitale. Non mi sentivo come un presidente degli Stati Uniti dovrebbe sentirsi». Il presidente non si è dunque sbottonato sull’esito del test, e non ha rivelato se sia risultato positivo o negativo.

Il New York Times: «La Casa Bianca bloccò l’obbligo di mascherine sui mezzi pubblici»

La Casa Bianca ha fermato lo scorso mese le disposizioni del Centers for Disease Control and Prevention che richiedevano la mascherina su tutte le forme di trasporto pubblico e commerciale negli Stati Uniti. Lo riporta il New York Times citando alcune fonti, sottolineando che l’ordine delle autorità sanitarie sarebbe stato l’obbligo più stringente a livello federale. L’ordine avrebbe richiesto la mascherina su tutti i mezzi di trasporto e nelle stazioni. La task force contro il coronavirus, osserva il New York Times, non ha voluto neanche discutere l’ipotesi.

Leggi anche: