Coronavirus, il ritorno di Trump: comizio dal balcone della Casa Bianca senza mascherina. «Sto bene»

Ad ascoltarlo un migliaio di sostenitori, molti senza mascherina tra la folla. «Altri quattro anni!»

«We love you». «Four more years». «Ti amiamo». «Altri quattro anni!». I sostenitori di Donald Trump alla Casa Bianca incitano il loro leader in occasione del primo appuntamento pubblico da quando il presidente degli Stati Uniti è risultato positivo al Coronavirus: un migliaio di persone sono alla Casa Bianca mentre il presidente parla dal balcone in occasione dell’evento Law & Order. E molti tra loro, secondo quanto riportano i media americani, in mezzo alla folla non indossano la mascherina. Nel frattempo gli Stati Uniti hanno registrato più di 57 mila casi di Coronavirus nelle ultime 24 ore, secondo il monitoraggio della Johns Hopkins University. E 990 ulteriori morti: il totale ha superato soglia 214 mila, per un totale di più di 7 milioni e mezzo di casi.


«Mi sento bene»

«Mi sento bene», dice Trump parlando dal balcone senza mascherina. «Stiamo facendo bene» nei sondaggi, assicura – mentre si attesterebbe al momento a dieci punti indietro rispetto a Joe Biden, suo rivale dem alle presidenziali Usa previste per il 3 novembre. «Voglio ringraziarvi per essere qui e sono orgoglioso di questo Paese», prosegue. La pandemia? «Con la potenza della scienza e della medicina americana, sradicheremo il virus cinese una volta per tutte», assicura Trump continuando ad appellare il Sars-Cov-2 il “virus cinese”.

L’attacco ai dem e a Biden

«Non possiamo consentire al nostro Paese di diventare una nazione socialista», dice ancora Donald Trump parlando dal balcone. «Se la sinistra va al potere lancerà una crociata nazionale contro la polizia. È giunto il momento per gli americani di rigettare la campagna di diffamazione contro la polizia da parte della politica di sinistra e dei liberal. Sosterremo la polizia, riporteremo la sicurezza nelle nostre strade». Joe Biden «ha tradito gli elettori afroamericani e ispanici per oltre mezzo secolo», aggiunge. «Altri quattro anni, altri quattro anni!», risponde in coro la folla.

«Tutti coloro che sono qui questo pomeriggio sono parte del crescente movimento nazionale chiamato Blexit. Gli afroamericani e gli ispanici d’America stanno rigettando la sinistra socialista radicale e stanno abbracciando la nostra agenda pro-lavoro, pro-lavoratori, pro-polizia e pro-America», prosegue il tycoon. È a Blexit, ovvero la black exit – l’uscita degli afroamericani – dal partito democratico. «Capite che per proteggere gli afroamericani, e tutti gli americani, dobbiamo sostenere la nostra polizia».

Leggi anche: