Il presidente della Calabria contro Gino Strada: «Non abbiamo bisogno di scavare pozzi» – Il video

L’ipotesi di una nomina per il fondatore di Emergency è stata avanzata nei giorni scorsi da Nicola Morra e dalle Sardine

«Ma cosa c’entra Gino Strada. La Calabria è una regione dell’Italia, non abbiamo bisogno di medici missionari africani, non ne abbiamo necessità. Dobbiamo scavare pozzi?». Il presidente facente funzione della Regione Calabria Nino Spirlì intervistato a Tagadà su La7 boccia la nomina a Commissario della sanità nella regione per il fondatore di Emergency, un’idea avanzata prima dalle Sardine e ora da Nicola Morra.


«Abbiamo bisogno che in Calabria, dove ci sono fior di professori, si cerchi qui chi si deve occupare della sanità calabrese. Non abbiamo bisogno di essere schiavizzati nella nostra sanità. Ora basta, è una vergogna a cui il governo deve mettere fine. Non abbiamo bisogno di geni che vengono dalle altre parti del mondo men che meno del professore Strada», ha detto. Piccata la risposta delle Sardine. «Spirlì, caricando di negatività sprezzante il concetto di “Missione”, esprime una cultura infima, che utilizza il disprezzo per evidenziare la sua non condivisione di scelte, tipica di chi non ha contenuti con cui argomentare. Ha perso un’altra occasione per tacere», hanno scritto in un tweet.

Leggi anche: