L’Inter si rifà il look? Il club smentisce il cambio di nome, non il nuovo logo

di Cristin Cappelletti

La società è al lavoro per ammodernare il brand nerazzurro. La presentazione potrebbe avvenire il prossimo 9 marzo

Il giorno dopo la notte di San Siro, con la netta vittoria per 2-0 contro la Juventus, sui social si sono scatenate le polemiche per le voci che davano l’Inter pronta a cambiare nome. Secondo alcune indiscrezioni, il club nerazzurro sarebbe stato deciso a cambiare la denominazione, da FC Internazionale Milano a Inter Milano. Ma non è così. Nessun cambio in vista, almeno a sentire la società. La ragione sociale del club resterà FC Internazionale Milano, ha chiarito all’ANSA Alessandro Antonello, amministratore delegato corporate della società nerazzurra.


Il chiarimento di Antonello

Antonello, quindi, ha smentito le indiscrezioni che da questa mattina si stanno rincorrendo sul web sul nuovo nome dell’Inter, non l’intenzione di rifare il look alla squadra nerazzurra. «Il club – spiega – sta lavorando da oltre un anno a un progetto di marketing, basato sui valori storici dell’Inter, che ha l’obiettivo di avvicinare e coinvolgere i suoi milioni di tifosi e rafforzare ulteriormente il legame con la città di Milano». Insomma, dalle parole di Antonello sembra che un cambio ci sarà, ma che riguarderà il logo.

Il 113esimo anniversario della nascita del club

La squadra, di proprietà della società cinese Suning Holdings Group, intende portare avanti un rebranding, ovvero una modernizzazione del marchio che metta al centro le due identità della squadra: Inter e Milano. Due lettere quindi, I e M, attorno a cui costruire il nuovo logo, visto anche che a livello internazionale la squadra è conosciuta come Inter Milano. La presentazione del marchio, con la sponsorizzazione a cui dovrebbe partecipare, tra i tanti, anche l’attaccante belga Romelu Lukaku, potrebbe avvenire il prossimo 9 marzo, in contemporanea con il 113esimo anniversario della nascita del club.

Leggi anche:

Cristin Cappelletti