Vaccinazioni in Italia, oltre 465 mila persone hanno ricevuto la seconda dose. Sono 84 mila in più di ieri

Al momento la maggior parte delle somminsitrazioni è avvenuta a persone tra i 50 e i 59 anni. A ricevere almeno una dose sono stati in 1.794.630

Secondo i dati forniti dal Ministero della Salute, sarebbero 465.998 le persone in Italia ad essere state vaccinate contro il Coronavirus. Circa 84 mila in più di ieri. Questo dato viene calcolato sommando tutte le persone che hanno già avuto accesso alla seconda dose di vaccino. Il totale delle somministrazioni è stato invece 1.794.630. Al momento le regioni italiane hanno consumato il 77,4% delle dosi che sono state consegnate ai loro centri per le vaccinazioni. A ricevere almeno una dose sono state 1.127.772 donne e 666.858 uomini.


MINISTERO DELLA SALUTE | Il numero di uomini e donne che hanno fatto il vaccino e la divisione in fasce d’età

Per quanto riguarda le fasce d’età, la maggior parte delle somministrazioni è avvenuta a persone tra i 50 e i 59 anni, seguite dalla fascia 40-49 anni e da quella 60-69 anni. Passando invece alle categorie, hanno ricevuto la prima dose del vaccino 1.228.939 operatori sanitari, 378.819 esponenti del personale non sanitario, 172.366 ospiti delle Rsa e 14.506 over 80. La maggior parte delle dosi di vaccino arrivate in Italia sono Pfizer/BionNTech, sommando dosi già somministrate e scorte si arriva a 2.272.335. L’altro vaccino presente sul nostro territorio è Moderna: ne sono arrivate 46.800 dosi.

Leggi anche: