Un anno di prigione per Zaki. Il video appello dei parlamentari Ue: «Patrick è il simbolo del fallimento dell’Europa»

A 12 mesi dall’incarcerazione, un gruppo di deputati rinnova l’appello per la liberazione dello studente egiziano: «La sua unica colpa è stata quella avere opinioni libere»

«Patrick Zaki, uno studente venuto da lontano, è il simbolo dell’Europa come la vorremmo. Ma è anche il simbolo del suo fallimento». A un anno dalla sua incarcerazione in Egitto, alcuni parlamentari europei hanno rinnovato la loro richiesta per il rilascio del ricercatore egiziano di 29 anni dell’Università di Bologna, promettendo di continuare a lottare per lui. L’appello è stato pubblicato dalla pagina Facebook Patrick Libero, gestita dagli attivisti impegnati nella causa. A prendere parola sono Fabio Massimo Castaldo (vice presidente del Parlamento europeo), Pierfrancesco Majorino, Soraya Rodríguez, Alessandra Moretti, Pina Picierno, Elisabetta Gualmini, Pietro Bartolo, Patrizia Toia, Brando Benifei.


«La sua unica colpa è stata quella avere opinioni libere», sottolinea Castaldo. «La situazione richiede una risposta concreta e immediata, anche anche sotto forma di sanzioni Ue». «La sua colpa – afferma il medico e eurodeputato Bartolo nel video – è essersi occupato di diritti umani». «Patrick è il simbolo dell’Europa come la vorremmo», ricorda Picierno, «ma è purtroppo diventato il simbolo del fallimento dell’Europa che abbiamo di fronte». «Vogliamo che torni prima possibile a Bologna», aggiunge Gualmini.

Leggi anche