Vaccini in Italia, oltre 2 milioni di operatori sanitari con la prima dose. Immunizzate 1 milione e 279 mila persone

Arriva a 67.239 la quota di ultra 80enni che hanno ricevuto la prima dose. Lazio, Campania e Provincia Autonoma di Bolzano le regioni in testa

Sono 1.279.555 le persone che in Italia hanno ricevuto sia la prima che la seconda dose di vaccino anti Covid, pari al 2,12% della popolazione. Secondo i dati pubblicati dal ministero della Salute, arrivano invece a 2.962.975 le somministrazioni di prime dosi, il 2,79% degli italiani. È stata superata ufficialmente la soglia dei 2 milioni di operatori sanitari e sociosanitari che hanno ricevuto almeno una dose, la Regione Lombardia è in testa con 303.360 iniezioni eseguite alla categoria.


Sono 67.239 gli ultraottantenni coinvolti nella campagna vaccinale su un totale di 4,4 milioni. La Regione Lazio insieme a Campania e Provincia Autonoma di Bolzano i territori più avanti. Sul fronte delle fasce d’età, quella che ha ricevuto più dosi di vaccino è la categoria dai 50 ai 59 anni per un totale di 744.954 iniezioni eseguite. Dal 31 di dicembre risultano 3.651.270 dosi distribuite in tutto il Paese con una quantità di vaccino Pfizer attualmente presente sul territorio pari a 3.288.870, 112.800 per Moderna, 249.600 di Astrazeneca.

Leggi anche: