Machiavelli, il ruolo nel Pd, i due anni con Gentiloni: chi è Antonio Funiciello, capo di gabinetto di Draghi

Esperto di comunicazione ed editoria, è stato capo dello staff dell’attuale commissario Ue dal 2016 al 2018. Nel 2019 ha scritto un libro sui consiglieri dei leader

Ha 45 anni ed è originario di Piedimonte Matese, comune di 10 mila abitanti nel Casertano. Antonio Funiciello, giornalista pubblicista, scrittore ed esperto di comunicazione, con una laurea all’Università Federico II di Napoli in Filosofia, è il nuovo capo di gabinetto del presidente del Consiglio Mario Draghi. Già capo dello staff di Paolo Gentiloni quando l’attuale commissario Ue era a Palazzo Chigi, tra il 2016 e il 2018, nel 2019 Funiciello ha pubblicato per Rizzoli il libro Il metodo Machiavelli – Il leader e i suoi consiglieri: come servire il potere e salvarsi l’anima.


Il «metodo Machiavelli»

«Sono un ammiratore di Antonio Funiciello, che ha scritto sul “metodo Machiavelli” un libro non solo ricco e documentato, anche intelligente e di ottima resa stilistica, ma la sua idea di un consigliere del principe coraggioso e amico intransigente della verità mi sembra astratta», scriveva Giuliano Ferrara a proposito del saggio come ricorda oggi Il Foglio, testata con cui, insieme a L’Espresso, il nuovo capo di gabinetto di Draghi ha collaborato.

Un articolo di Antonio Funiciello per Il Foglio.

Funiciello: «Un leader è il primo adulatore di se stesso»

«Poche cose danneggiano la leadership e rovinano lo stato come l’adulazione», scriveva Funiciello in un articolo del 2018. Eppure, notava, i leader continuano a circondarsi di «lacchè e piaggiatori». «Come mai? In parte perché uno dei pochi conforti alla solitudine della leadership viene proprio da questa categoria di consenzienti cortigiani. In parte perché, come spiega Plutarco, un leader, essendo un uomo con alta autostima di sé, è il primo adulatore di se stesso». 

La delega per la Comunicazione nel Pd

Funiciello, esperto di televisione ed editoria, ha anche collaborato per anni con il Partito democratico: sette anni fa aveva ottenuto la delega per la Cultura e la Comunicazione del partito. Tra il 2011 e il 2013 ha pubblicato con Donzelli A vita – Come e perché nel Partito democratico i figli non riescono a uccidere i padri e Il politico come cinico – L’arte del governo tra menzogna e spudoratezza.

In copertina ANSA/ANGELO CARCONI | Antonio Funiciello nella sede nazionale del Partito Democratico, Roma, 5 novembre 2013.

Leggi anche: