Larissa Iapichino nella storia dell’atletica: eguaglia mamma Fiona e batte il record mondiale Under 20 indoor – Il video

L’atleta, a soli 18 anni, ha pareggiato il record italiano di 6,91 metri di salto in lungo della madre agli Europei del 1998

Larissa Iapichino non salta, vola. E vola talmente lontano che durante gli Assoluti di Ancona il suo salto raggiunge i 6.91 metri di lunghezza, eguagliando così il record italiano indoor detenuto dalla madre Fiona May, messo a segno nel 1998 agli Europei al coperto di Valencia e che le valse la medaglia d’oro. Ma non solo. Con questo salto Larissa Iapichino, 18 anni, ha battuto il record mondiale nella categoria Under 20 che apparteneva dal 1983 alla leggenda dell’atletica tedesca Heike Drechsler (con 6,88 metri). 


E così, con questo salto storico, l’atleta delle Fiamme Gialle non solo è salita in vetta alla lista mondiale stagionale, ma ha raggiunto anche lo standard per la partecipazione alle Olimpiadi di Tokyo. La rincorsa, l’atterraggio sulla sabbia, l’attesa del calcolo sul display e l’incredulità mista a gioia e commozione alla vista del risultato. Ad abbracciarla il padre Gianni, mentre mamma Fiona, commossa, l’ha premiata sul podio. «Sono emozionantissima – ha detto Iapichino dopo la gara -. È arrivato tutto insieme, in realtà mi sento ancora una cucciola tra le leonesse. Ho bisogno di tempo per capire cos’ho fatto, ancora non ci credo». E dopo il ticket staccato per i Giochi Olimpici è ancora incredula, ma non intende fermarsi: «Andrò a imparare delle più brave». 

Leggi anche: