Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Fisco, il verdetto della Cassazione: «Sì al condono per Diego Maradona»

La decisione della Corte riguarda 40 milioni di euro

Con un verdetto pubblicato giovedì 11 marzo, la Corte di Cassazione ha deciso che Diego Armando Maradona ha diritto al condono concesso al Napoli Calcio. La decisione è arrivata dopo la discussione in udienza a porte chiuse del 20 ottobre e chiude il contenzioso fiscale del campione argentino scomparso lo scorso novembre. Adesso la Commissione regionale della Campania dovrà valutare, nell’interesse degli eredi, se sussistono pendenze non condonabili. «La Cassazione ha confermato quello che abbiamo sempre detto: Maradona non è mai stato un evasore fiscale», ha commentato l’avvocato dell’ex-asso del Napoli, Angelo Pisani. Il legale aveva difeso Maradona nella lunga vicenda giudiziaria per presunta evasione fiscale legata al pagamento degli stipendi da parte del Calcio Napoli negli anni Ottanta. «L’evasione fiscale», ha proseguito Pisani, «non è mai esistita, così come nel caso di Careca, Alemao e per tutto Calcio Napoli, che era il datore di lavoro».


Leggi anche: