Australia, pugno duro contro il gruppo neonazista Sonnenkrieg Division: «È un’organizzazione terroristica»

Con la sentenza, i membri della Skd potranno essere messi in carcere dalle autorità

Estrema destra e terrorismo: l’Australia ha accostato per la prima volta a un’organizzazione neonazista l’appellativo criminale. La sentenza, arrivata oggi 22 marzo, permette alle autorità di mettere in prigione i membri della Sonnenkrieg Division (nota anche come Skd), il gruppo con sede nel Regno Unito. La stessa decisione era stata presa lo scorso anno in Gran Bretagna. Uno degli esempi più noti a livello internazionale legato all’Skd al 2019, quando in Gran Bretagna fu arrestato un adolescente australiano membro dell’organizzazione per reati di terrorismo. Mesi prima aveva definito il principe Harry un traditore della razza per aver sposato l’attrice Meghan Markle.


«L’Skd aderisce a un’ideologia aberrante e violenta che incoraggia all’azione i terroristi solitari – ha scritto in una nota Peter Dutton, ministro degli Affari interni australiano – i quali mirano a causare danni significati al nostro modo di vivere e al nostro Paese». Negli ultimi anni l’Australia (ma anche la Nuova Zelanda, ndr) è stata vittima di numerosi attacchi di “lupi solitari” devoti all’estremismo, che per le autorità sono collegati ai messaggi di razzismo e nazionalismo promossi da questi gruppi. Come sottolineato dal capo dell’ASIO (l’agenzia di intelligence australiana) Mike Burgess, le indagini relative al terrorismo condotte negli ultimi 12 mesi nel Paese sono state relative per il 40% all’Skd e ad altri gruppi dell’ultradestra.

Immagine di copertina: EPA/SAM MOOY AUSTRALIA AND NEW ZEALAND OUT

Leggi anche: