«Polemica inutile, solo fake news»: Alberto Angela smonta le voci sulla cancellazione di Ulisse

Tra due puntate ci sarà anche Piero Angela, come anticipa il figlio: «È entrato in Rai 70 anni fa ed è ancora capace di andare in prima serata»

«La cancellazione di Ulisse è una fake news, che alimenta polemiche inesistenti. Rai 1 non ha mai pensato di abbandonare la cultura in prima serata». A parlare è Alberto Angela, durante la presentazione in streaming del suo ultimo libro L’inferno su Roma, il secondo volume della Trilogia di Nerone. Negli ultimi giorni è stato molto chiacchierato lo slittamento della puntata di 12 maggio di Ulisse, l’approfondimento culturale che Alberto Angela guida dal 2000. Ulisse doveva andare in onda sul palinsesto Rai il 12 maggio invece è stato sospeso e al suo posto è stato trasmesso un episodio de Il commissario Montalbano.


Angela ha chiarito che non si tratta di una cancellazione: «È uno slittamento non una cancellazione, a causa dei rallentamenti dovuti all’emergenza Covid: non è facile lavorare tra casi di contagio e zone rosse». Il conduttore ha spiegato che Ulisse tornerà il 27 maggio, con una puntata dedicata a S. Francesco e S. Chiara. In quella successiva poi Alberto Angela parlerà di crisi climatica, insieme al padre: «Ci sarà anche Piero, entrato in Rai 70 anni fa e ancora capace di andare in prima serata».


20 anni di Ulisse

Insieme a Super Quark, Ulisse è una delle trasmissioni di approfondimento culturale più longeve della televisione italiana. Il 25 novembre 2000 è andata in onda la puntata zero: Sulle tracce degli Etruschi. La prima stagione invece è cominciata il 7 aprile 2001, da allora la trasmissione è andata in onda ogni anno. Negli ultimi giorni si vociferava di ascolti più bassi per il 2021 ma Alberto Angela ha spiegato che al momento il proseguimento della trasmissione non è in dubbio.

Foto di copertina: ANSA/CESARE ABBATE | Alberto Angela

Leggi anche: