Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Il viaggio “Sopra le palme” di Franco Battiato allo storico concerto di Baghdad del 1992 – Il video

L’artista siciliano al Teatro Nazionale iracheno a un anno dalla fine della Guerra del Golfo, in un concerto passato alla storia

Fogh in Nakhal, “sopra le palme”, cantano gli iracheni in una brano della tradizione popolare ripresa da Franco Battiato, il maestro della musica pop italiana scomparso oggi all’età di 76 anni, nell’album Caffè de la Paix del 1993. Quel disco risentì delle influenze mediorientali provenienti dal palco del Teatro Nazionale iracheno, dove l’artista siciliano si esibì in un concerto storico il 4 dicembre 1992. Il Concerto di Baghdad, considerato una delle più suggestive esibizioni dal vivo di Battiato, si svolse in occasione della campagna umanitaria Un ponte per Baghdad e non uscì mai in cd-rom né in vinile. Tuttavia, brani come L’ombra della luce, Solo e appunto Fogh in Nakhal furono riproposti in varie raccolte. Ma è ne Il re del mondo che Battiato, accompagnato dall’orchestra de I Virtuosi Italiani e dall’Orchestra sinfonica irachena, entra nell’immaginario. A tal punto che il brano fu ripreso anche ne L’era del cinghiale bianco, uno dei lavori di maggior successo del musicista.


Video: YouTube/@EmanueleMiraglia


Leggi anche: