Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Lo strano video di Roman Protasevich con il volto segnato dopo l’arresto: «Sto bene, confesso di aver organizzato disordini a Minsk»

Il giornalista 26enne è apparso in un video diffuso su Telegram in cui prova a rassicurare tutti sulle sue condizioni. Ma le immagini sollevano diversi dubbi

Un video del giornalista e attivista Roman Protasevich, arrestato a Minsk per le sue inchieste sui brogli elettorali in Bielorussa, è stato diffuso sul canale filo-governativo di Telegram “Prugne Gialle”. «Sono nella struttura di detenzione preventiva n. 1 a Minsk», afferma il dissidente nella clip. «Posso affermare di non avere problemi di salute, incluso il cuore o qualsiasi altro organo. L’atteggiamento del personale qui è il più corretto e conforme alla legge. Continuo a collaborare con l’indagine e confesso il fatto di organizzare disordini di massa a Minsk», afferma Protasevich col volto provato. Prima della diffusione del video in questione la madre del reporter, Natalia Protasevich, aveva detto di essere stata informata del ricovero del figlio presso l’ospedale di Minsk per complicazioni cardiache. Resta alta l’attenzione degli osservatori sulla vicenda, con il governo di Alexander Lukashenko che nega attraverso il ministro della Salute qualsiasi ricovero del dissidente.


Video: YouTube/@mojostory


Continua a leggere su Open

Leggi anche: