La mannaia della censura in Cina sulla reniunon di Friends, protestano sui social i giovani cinesi: oscurati i personaggi che avevano ‘insultato’ Pechino

Nella versione andata in onda in Cina della serie tv molto popolare tra i giovani cinesi sono scomparsi i diversi vip apparsi nella puntata speciale di Friends che negli anni hanno attaccato Pechino

Mancava qualcosa nella versione cinese dell’attesissima puntata speciale di Friends, andata in onda ieri sera in tutto il mondo e vista da milioni di appassionati della serie. Dalla reunion di circa un’ora e mezza sono stati infatti tagliate le apparizioni di Lady Gaga, Justin Bieber e K-Pop Bts, tutti considerati ‘colpevoli’ di aver offeso in qualche modo Pechino nel passato. La censura non è passata inosservata ai fan cinesi, che hanno manifestato il loro disappunto sui social network. Altri fan hanno acquisito e condiviso le clip eliminate o il link dell’episodio completo. Friends ha un enorme seguito in Cina con molti ragazzi giovani che attribuiscono allo show il merito di averli introdotti alla lingua inglese e alla cultura occidentale.


Le ‘offese’ alla Cina

Le presunte ‘colpe’ dei personaggi censurati risalgono diversi anni fa. A Lady Gaga era stato impedito un tour in Cina per aver incontrato il Dalai Lama nel 2016. Anche Justin Bieber non può più esibirsi nel Paese da quando nel 2014 si è recato in visita al controverso tempio Yasukuni a Tokyo, considerato da Cina e Corea del Sud un simbolo dell’imperialismo del Giappone. Quanto ai K-Pop Bts, sono finiti nel mirino delle autorità cinesi l’anno scorso dopo che uno dei componenti della band, peraltro il protagonista della clip andata in onda durante lo speciale di Friends, aveva parlato della «storia di sofferenza» condivisa da Corea del Sud e Stati Uniti nel conflitto del 1950-53, in cui i due Paesi hanno combattuto insieme contro la Corea del Nord sostenuta dalla Cina.


Leggi anche: