Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Covid, Draghi al summit di Berlino: «Dobbiamo vaccinare i Paesi poveri. Rischiano di arrivare nuove mutazioni» – Il video

il presidente del Consiglio insieme alla cancelliere Angela Merkel all’apertura del convegno in Germania: «Vaccini ai Paesi poveri imperativo morale»

«Garantire che i Paesi più poveri abbiano accesso a vaccini efficaci è un imperativo morale. Ma c’è anche una ragione pratica e, se vogliamo, egoistica. Finché il Coronavirus infuria, il virus può subire mutazioni pericolose che possono minare anche la campagna di vaccinazione di maggior successo». A riferirlo dal palco del Global Solutions Summit di Berlino è il presidente del Consiglio Mario Draghi. A ridosso dell’apertura del convegno che si sta tenendo in Germania, il capo dell’esecutivo ha discusso insieme alla cancelliera tedesca Angela Merkel sul tema delle varianti nel contrasto al Covid, ma anche dell’impegno europeo per fornire e distribuire vaccini nei Paesi più poveri. «I problemi globali vanno risolti globalmente», ha ribadito anche Merkel, «un imperativo morale fornire ai Paesi poveri di vaccini».


Video: Agenzia Vista/Alexander Jakhnagiev


Continua a leggere su Open

Leggi anche: