Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Coronavirus, da lunedì altre quattro Regioni in zona bianca. Fontana: «Il 14 giugno toccherà alla Lombardia»

Atteso per oggi il via libera ad Abruzzo, Liguria, Umbria e Veneto. Sale giochi, bingo, ricevimenti: ecco cosa cambia con il passaggio nella fascia di rischio più bassa

Il ministro della Salute Roberto Speranza dovrebbe firmare, nelle prossime ore, le ordinanze che decreteranno l’ingresso in zona bianca di Abruzzo, Liguria, Umbria e Veneto. In queste quattro regioni, che si aggiungeranno a Friuli-Venezia Giulia, Molise e Sardegna, riapriranno tutte le attività che in zona gialla sono sottoposte a chiusura. Il passaggio nella fascia di rischio più bassa avverrà lunedì 7 giugno. La settimana successiva, poi, sarà la volta di altre regioni: il 14 giugno dovrebbero beneficiare del passaggio in zona bianca – se il trend dell’incidenza dei contagi da Coronavirus si mantiene ai livelli attuali – Emilia-Romagna, Lazio, Lazio, Piemonte, Provincia di Trento, Puglia e Lombardia. Il governatore lombardo Attilio Fontana ha confermato: «Se le cose vanno in questo modo dal 14 giugno la Lombardia sarà in zona bianca». Per entrare in zona bianca, i dati epidemiologici devono far registrare un’incidenza settimanale di 50 nuovi casi ogni 100mila abitanti.


Cosa cambia per le zone bianche

In Abruzzo, Liguria, Umbria e Veneto, dal 7 giugno, decadrà dunque la misura del coprifuoco: nessun limite di orario alle uscite serali. Resta, invece, obbligatorio l’utilizzo di mascherine, sia all’aperto che al chiuso, così come il mantenimento del distanziamento interpersonale e l’attività di sanificazione e areazione dei locali. Fatta salva la possibilità, per i presidenti delle Regioni, di introdurre norme più restrittive, le riaperture in zona bianca riguardano le sale giochi, le sale scommesse, i bingo e i casinò, i centri culturali, sociali e ricreative. Queste attività avrebbero riaperto comunque, in zona gialla, ma a partire dal mese di luglio. Con l’ingresso in zona bianca è anticipato anche il via libera ai ricevimenti, per matrimoni e battesimi ad esempio. Vige l’obbligo del green pass per chi partecipa ai banchetti.


Il possibile calendario dell’ingresso delle regioni in zona bianca

  • Il primo giugno sono passate in zona bianca: Friuli-Venezia Giulia, Molise e Sardegna.
  • Il 7 giugno dovrebbero entrare in zona bianca: Abruzzo, Liguria, Umbria e Veneto.
  • Il 14 giugno potrebbe essere la volta di: Emilia-Romagna, Lazio, Lombardia, Piemonte, Provincia di Trento e Puglia.
  • Il 21 giugno, se il trend si conferma, toccherà a: Basilicata, Calabria, Campania, Marche, Provincia di Bolzano, Sicilia e Toscana.
  • Il 28 giugno dovrebbe esserci l’ingresso in zona bianca dell’ultima regione rimasta, la Valle d’Aosta.

Leggi anche: