Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

L’arresto cardiaco di Christian Eriksen colpa del vaccino? La bufala rilanciata da Davide Barillari

L’ex Cinque stelle, consigliere regionale del Lazio, torna a diffondere fake news favorevoli alla narrativa NoVax

In un tweet del 13 giugno 2021, il consigliere della Regione Lazio ed ex M5S Davide Barillari associa l’arresto cardiaco del giocatore danese Christian Eriksen al vaccino anti Covid19: «Christian Eriksen, giocatore dell’Inter (vaccinato) durante la partita Danimarca Finlandia, cade a terra per arresto cardiaco. Praticato massaggio cardiaco. Ora è ricoverato in ospedale. Cadono come mosche. #NessunaCorrelazione #SonosoloCoincidenze #Vaccini #R2020». Nel tweet riporta il falso.

Davide Barillari, che già in passato aveva diffuso falsità a favore della narrativa NoVax contro i vaccini (e non solo), segue la scia dei numerosi bufalari che hanno diffuso l’accusa nel web. La smentita arriva da parte dell’amministratore delegato dell’Inter Giuseppe Marotta (anche ai microfoni di Rai1): «Per ora Eriksen è nelle mani della Federcalcio danese, i nostri medici da subito si sono messi in contatto con i colleghi danesi. Eriksen non ha avuto il Covid e non è stato vaccinato».

La falsa notizia era diventata virale a causa dell’utente @ya_yo2 in collaborazione con l’utente @lumidek via Twitter. Secondo il primo, a dare la notizia della vaccinazione sarebbe stata Radio Sportiva: «Inter Milan Chief Medic and Cardiologist confirmed that he received the Pfizer vaccine 12 days ago. He spoke an hour ago on Radio Sportiva from Italy».

Di fronte alla smentita da parte di Radio Sportiva («Le informazioni riportate nel tweet citato sono false. Non abbiamo mai riportato alcun parere dello staff medico dell’Inter riguardo le condizioni di Christian Eriksen. Si prega l’autore del tweet di rimuovere il contenuto, altrimenti saremo costretti a prendere provvedimenti»), l’utente @lumidek ha rimosso il tweet pubblicandone uno di rettifica: «I deleted the massively viewed tweet because Radio Sportiva’s Twitter account posted a denial of that information on their radio and my source could have been untrue, I am just unsure enough».

In contemporanea non si era incolpato solo il vaccino Pfizer, ma anche quello di AstraZeneca che però non viene somministrato in Danimarca.

Continua a leggere su Open

Leggi anche: