Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

La maledizione delle targhe per la sindaca Raggi: nuovo fuoriprogramma, stavolta con quella di Morricone – Il video

Ancora una disavventura per la prima cittadina della Capitale, in occasione dell’inaugurazione dell'”Auditorium Parco della Musica – Ennio Morricone”

A un anno dalla scomparsa di Ennio Morricone, la città di Roma ha voluto rendere omaggio al Maestro intitolandogli l’Auditorium Parco della Musica, che da oggi in poi porterà il suo nome. Ma una sorta di “maledizione delle targhe” pare perseguitare la sindaca Virginia Raggi. E memori ancora del refuso presente sulla targa intitolata all’ex presidente della Repubblica Ciampi, su cui era stato inciso erroneamente il nome «Azelio», quest’oggi una nuova piccola disavventura ha visto protagonista la prima cittadina di Roma. Nel tentativo di scoprire la targa dedicata al compositore, il telo giallo rosso che copriva la targa è rimasto incastrato. Dopo diversi tentativi andati a vuoto, è dovuto intervenire un tecnico dell’Auditorium munito di scala per sbloccare il telo e permettere il disvelamento della targa commemorativa. In questo caso nessun errore, solo un inghippo. E davanti a una scena come questa, chissà quanto si sarebbe divertito il Maestro. E chissà che colonna sonora ne avrebbe tirato fuori. Del resto, il maestro Morricone non amava prendersi troppo sul serio, come quando inserì la Cavalcata delle Valchirie di Wagner nel film Il mio nome è nessuno, ironizzando «sull’arrivo dei 150 zozzoni a cavallo», e a Repubblica confidò che in quella precisa occasione scoprì che «nulla ha più grazia dell’eleganza che si produce da una goffaggine». 


Foto e video: Agenzia DiRE


Continua a leggere su Open

Leggi anche: