Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Euro 2020, il video dei tifosi inglesi che attendono gli italiani per picchiarli? No! Erano tifosi inglesi

Ci cascano in molti, ma il video delle violenze a Wembley non mostra inglesi contro italiani. L’uomo con la maglia azzurra indossava la divisa blu inglese

Circola un video in cui vengono mostrate scene di violenza presso lo stadio Wembley di Londra, ma con una narrazione completamente sbagliata da parte di alcuni utenti e media. Secondo il canale FFTB Kenya e Vin Nair, giusto per citarne due esempi, il video mostrerebbe dei tifosi italiani presi d’assalto da quelli inglesi dopo la sconfitta nella finale. FFTB Kenya titola «England fans beating Italian fans after England Euros2020 lose to Italy», mentre l’account Twitter Italian News scrive: «Che schifo: alcuni tifosi inglesi aspettano gli italiani all’uscita di Wembley per menarli. Questo non è sport. Bisogna accettare le sconfitte, così non si può», ma sbagliano entrambi soprattutto perché il video originale circolava almeno un quarto d’ora prima del fischio d’inizio.

Per chi ha fretta

  • Il fatto è avvenuto nel gate di entrata delle tifoserie inglesi.
  • Si trattava di un’intrusione da parte di tifosi privi di biglietto.
  • Il tifoso con la maglia azzurra non era italiano, la divisa che indossa è quella blu della nazionale inglese.

Analisi

Questo è uno dei tweet con maggiori interazioni in lingua italiana dove viene riportato il video decontestualizzato:

Secondo alcuni media italiani (inclusa la Rai), il video riprende dei tifosi inglesi intenti a picchiare i tifosi azzurri. «Circola molto su Twitter e mostra alcuni tifosi inglesi che all’interno di Wembley danno la caccia agli italiani e colpiscono alcuni supporter con la maglia azzurra» riporta Agi. Anche Libero, riportando uno screenshot della stessa scena che troviamo nel pezzo di Agi, sostiene la tesi dei tifosi inglesi a caccia di quelli italiani: «Gli hoolingans inglesi atteso la nostra tifoseria davanti all’uscita dello stadio, dove erano sistemati i tifosi italiani, e hanno iniziato a colpire i nostri connazionali che avevano bandiere tricolore o sciarpe azzurre».

Il luogo dell’accaduto

Nel video è possibile notare il luogo dell’accaduto, ossia l’entrata C10 dello stadio londinese. L’area C si trova a Sud Est, come riportato nelle info grafiche presenti nel sito dell’Arsenal in una partita contro il Chelsea:

Le tifoserie, come possiamo ben notare anche dalle riprese televisive, erano ben distinte per ovvi motivi di sicurezza. L’area a Est era destinata agli inglesi.

Uno dei video dove è visibile l’area del Gate C dello stadio.

L’intrusione dei tifosi inglesi senza biglietto

Il fatto è legato all’intrusione di un gruppo di tifosi senza biglietto, come riportato dalla giornalista di BBC Sport Laura Scott (@LauraScott__) citando il portavoce del Wembley Stadium: «NEW: Wembley Stadium spokesperson confirms “there was a breach of security and a small group of people got into the stadium. We are now working closely with stadium stewards and security to remove these people. Anyone inside the stadium without a ticket will be instantly ejected”». Sono proprio i tifosi inglesi ad entrare con la forza, un’intrusione riportata anche da un articolo del The Guardian, alcuni di questi portati fuori poco dopo le violenze subite dai loro connazionali.

L’orario del video

Ecco il video pubblicato l’11 luglio 2021 alle ore 20:45 dall’utente Kyle Glen (@KyleJGlen) con la seguente descrizione: «Unbelievable footage of violence in Wembley tonight. A literal child gets punched by a full grown man and an Asian man is kicked repeatedly in the head by several people. Disgusting behaviour».

La mancanza di un orario nei video diffusi online ha fatto credere anche ad alcuni politici che fosse una scena del post partita. Ecco cosa scrive Matteo Salvini via Facebook: «Questi inglesi (schifosi, non tifosi) l’hanno presa bene la sconfitta… Invece di inginocchiarsi in campo, spero si inginocchino in cella».

Le maglie e le bandiere inglesi

Ci sono diversi video che testimoniano l’accaduto, come quello condiviso dall’utente pragiya (@ucatchpragiya) dove è possibile osservare i primi tifosi che superano la sicurezza dello stadio:

Nelle successive immagini troviamo diversi tifosi con addosso le bandiere inglesi. Una di queste viene persino strattonata una volta superati gli steward:

Il presunto tifoso azzurro con la maglia blu inglese

Un tifoso con la maglia color azzurro viene preso di mira dai tifosi inglesi, che a prima vista qualcuno potrebbe sostenere che sia un tifoso italiano.

Il ragazzo portava con se una bandiera al collo, ma non risulta affatto che fosse quella italiana. La stessa maglietta riporta il numero 11, ma il carattere utilizzato non è lo stesso delle divise degli azzurri. Oltre a questo, la maglietta riporta un logo rosso e due linee laterali dello stesso colore, proprio come la maglia blu della nazionale inglese:

Conclusioni

Viste le immagini dove riscontriamo l’area di ingresso, gli indumenti indossati dai tifosi e soprattutto l’orario di pubblicazione del video, non è possibile sostenere che le scene mostrino dei tifosi inglesi che compiono atti di violenza contro gli italiani all’uscita dello Stadio e a seguito del risultato finale a favore degli Azzurri.

Continua a leggere su Open

Leggi anche: