Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

La trattativa accesa tra Bonucci e la Polizia prima della sfilata a Roma. Lui esulta: «Abbiamo vinto» – Il video

La passerella non era stata autorizzata. A forzare i patti con la polizia sarebbero stati Chiellini e Bonucci anche se quest’ultimo, parlando con i giornalisti, aveva raccontato tutt’altro

«Abbiamo vinto la trattativa, saliremo sul pullman scoperto. Era giusto dedicare questi dieci minuti ai tifosi che ci hanno aspettato, glielo dovevamo. La Coppa è la loro». così parlava Leonardo Bonucci, davanti al Quirinale, lunedì 12 luglio, dopo aver parlato con la polizia in merito alla festa degli Azzurri sul bus scoperto. La trattativa a cui si riferisce è quella tra il difensore della Juve e gli uomini della sicurezza affinché fosse permesso ai giocatori della nazionale italiana di viaggiare sul pullman scoperto, noleggiato dalla Federcalcio, che li avrebbe portati da via del Corso fino all’hotel Parco dei principi così da festeggiare con tutti i tifosi la vittoria all’Europeo.


Leonardo Bonucci esulta dopo la trattativa sulla sfilata: «Abbiamo vinto, lo dovevamo ai tifosi»

La passerella con il pullman scoperto della Nazionale per le strade di Roma, in realtà, non era stata autorizzata al punto che la Figc aveva presentato la richiesta, poi negata dal ministero dell’Interno. A forzare per violare i patti, dunque, sarebbero stati Chiellini e Bonucci.

Continua a leggere su Open

Leggi anche: