Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Green pass, scoppiano le proteste dopo l’annuncio di Draghi: a Torino migliaia in piazza per il «No Paura Day» – Il video

Mentre scoppia il malcontento tra chi si oppone alla certificazione verde, la leader di Fratelli d’Italia Giorgia Meloni attacca duramente il governo: «Ha approvato un lasciapassare che lede la libertà dei cittadini»

Migliaia di persone si sono radunate nella serata di oggi, 22 luglio, nel cuore di Torino per manifestare contro l’introduzione del Green pass obbligatorio per svariate attività. Attualmente in Piazza Castello, secondo la Digos, si sono riunite circa 2 mila persone subito dopo il via libera del consiglio dei ministri al decreto Covid. «La Digos ha contato 2 mila persone e quindi siamo almeno il doppio – ha detto uno degli organizzatori della manifestazione, al microfono -. Facciamo vedere a tutti cosa vuol dire essere uomini liberi», ha gridato, mentre la gente sotto al palco scandiva in coro la parola “libertà”. Quando dal palco è stato fatto il nome del commissario per l’emergenza, Francesco Paolo Figliuolo, dalla piazza si sono levati fischi e cori di dissenso. La protesta, che prende il nome di No Paura Day, è stata organizzata su Facebook un paio di giorni fa. Nei prossimi giorni, altri eventi di questo tipo sono previsti lungo la Penisola.


Meloni: «Il Green pass lede la libertà dei cittadini»

A strizzare l’occhio a queste piazze è la leader di Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni, che su Twitter ha scritto: «Il Governo ha approvato l’obbligo del Green pass, un lasciapassare che lede la libertà dei cittadini, devasta ulteriormente l’economia e di fatto impone l’obbligo vaccinale per accedere a molte attività». E ancora: «La strada della discriminazione e del conflitto tra cittadini è molto pericolosa e in contrasto con quanto stabilito dalla Ue che chiedeva di evitare discriminazioni. È incredibile che la sinistra sia europeista solo quando da Bruxelles impongono lacrime e sangue per gli italiani».


Leggi anche: