Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Roma, tentata rapina a otto parlamentari in pieno centro: ricercate tre persone – Il video

Tra i politici c’erano i 5 Stelle Cantone, Iovino, Lorenzoni e Scerra. Identificato un componente della banda grazie alle telecamere di sicurezza

Momenti di paura tra un gruppo di parlamentari del Movimento 5 Stelle nella serata del 23 luglio. Dopo i lavori d’Aula finiti in tarda serata, il gruppo ha deciso di fermarsi a cena vicino a Montecitorio. Si sono seduti al ristorante Margherita, in via delle Coppelle, intorno alle 23.30, hanno appoggiato le borse, contenenti anche documenti riservati, e le valigie a un muro del locale. A un certo punto, un gruppo di tre persone si è avvicinato al ristorante. Uno di loro si è accostato agli otto parlamentari per chiedere informazioni su dove si trovasse Piazza di Spagna, con il tentativo di distrarli. Un altro malvivente si è posizionato poco lontano dall’ingresso, fingendo di parlare al cellulare, per fare il palo. Il terzo componente della banda, infine, ricevuto il segnale dal palo al telefono – come si vede nel video -, ha iniziato a camminare verso le valigie con una busta in mano. Ha afferrato uno zaino e ha provato ad allontanarsi. Il deputato Luigi Iovino – si vede alzarsi nelle riprese delle telecamere delle sicurezza – si è accorto immediatamente del furto ed è corso a fermarlo.


I tre malviventi sono scappati senza portare a compimento il piano. Le forze dell’ordine, allertate dai parlamentari – oltre a Iovino, seduti a cena, c’erano sicuramente Luciano Cantone, Gabriele Lorenzoni e Filippo Scerra -, sono arrivate al ristorante Margherita. Hanno raccolto la denuncia dei parlamentari. Uno dei tre componenti è stato riconosciuto grazie alle telecamere di sicurezza e gli agenti sono sulle sue tracce. «Finalmente i turisti tornano ad animare i centri delle città italiane. Una boccata di ossigeno per ristoratori e per chi lavora nell’accoglienza – ha commentato Iovino -. Episodi come quello capitato a me e ai colleghi possono compromettere la reputazione delle nostra città. Soprattutto i turisti, che stanno riacquistando la fiducia per viaggiare, vanno informati sui comportamenti da seguire per evitare che alcuni malviventi possano approfittare del fatto che non sono pratici dei luoghi in cui sono in visita – e conclude -. Un ringraziamento alle forze dell’ordine per il lavoro che fanno ogni giorno per la sicurezza dei cittadini».


Continua a leggere su Open

Leggi anche: