Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Tokyo 2020, l’abbraccio tra Tamberi e Jacobs dopo i due ori in 10 minuti – Il video

L’impresa tanto storica quanto inattesa dell’atletica azzurra a Tokyo 2020 ha due nomi: Marcell Jacobs e Gianmarco Tamberi. E l’atletica azzurra torna a riflettere luce dorata, come il loro abbraccio

Due ori in dieci minuti. L’impresa tanto storica quanto inattesa dell’atletica azzurra a Tokyo 2020 ha due nomi: Marcell Jacobs e Gianmarco Tamberi. Il primo ha vinto la medaglia d’oro nella finale dei 100 metri in 9”80, fissando il nuovo record italiano ed europeo, mentre il secondo, “Gimbo”, ha conquistato l’oro nel salto in alto, a pari merito con il qatariota Barshim, superando l’asticella posta a 2,37 metri. Ma in quei dieci minuti è successo di tutto. Tamberi stava ancora festeggiando la vittoria dell’oro, sventolando in aria il gesso che aveva dovuto indossare a ridosso dei Giochi olimpici di Rio 2016, quando si ruppe i legamenti della caviglia sinistra e dovette rimaner fermo per due anni, senza sapere se prima o poi avrebbe potuto riprendere a saltare. E invece, oggi, che salti pazzeschi ci ha regalato. E mentre festeggiava, sulla pista correva il suo amico Marcell Jacobs, il velocista italo-statunitense di Desenzano. E in pochissimi secondi “Gimbo” si è trovato a correre verso il collega centometrista, per abbracciarlo e festeggiare con lui il gran traguardo: da oggi Jacobs è l’uomo più veloce del mondo. E così, in 10 minuti, l’Italia è tornata a spendere nel mondo dell’atletica e torna a riflettere luce dorata, come il loro abbraccio a fine gara.


Foto in copertina: EPA/CHRISTIAN BRUNA


Continua a leggere su Open

Leggi anche: