Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Green Pass in Spagna, anche la Galizia lo boccia: cade l’obbligo di certificato verde in tutto il Paese

Con l’ultima sentenza, rimane escluso in tutte le regioni, dopo le precedenti decisioni negative dei tribunali di altri territori come l’Andalusia e la Cantabria

Sono rimasti in pochi i Paesi dell’Ue a non aver adottato il Green pass in modo esteso. Tra questi ci sono Germania e Spagna, che hanno lasciato alle singole regioni la discrezionalità sull’utilizzo del certificato verde. In Spagna, oggi 12 agosto la giustizia della Galizia ha dichiarato non valido il requisito di possesso del Green pass come misura per contrastare il Covid per poter accedere a bar, ristoranti e locali notturni in certe zone della regione spagnola, l’ultima nel Paese iberico in cui la misura era ancora considerata vigente. Lo ha reso noto il tribunale regionale galiziano, la sede giudiziaria responsabile della decisione. Con questa sentenza, l’obbligo del Green pass rimane escluso in tutte le regioni della Spagna, dopo le precedenti decisioni negative dei tribunali di altri territori come l’Andalusia e la Cantabria, in cui i governi regionali avevano tentato di applicare l’obbligo. In un comunicato, il tribunale regionale spiega di aver adottato questa risoluzione in seguito a irregolarità di procedura da parte del governo della Galizia che, secondo i giudici, non ha sottoposto correttamente alla valutazione dell’autorità giudiziaria l’ordinanza del 22 luglio scorso in cui introduceva il Green pass obbligatorio in zone ad alto rischio di contagio. In Spagna, il via libera del tribunale era requisito indispensabile in quanto si tratta di una misura limitativa di diritti individuali.


Leggi anche: