Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Arriva la promozione per la prof Lucia Azzolina: l’ex ministra è diventata preside in Sicilia

Pubblicata la graduatoria 2017: per l’ex ministra un posto nell’Isola

L’Associazione Nazionale Presidi ha pubblicato le assegnazioni alle regioni dei vincitori del concorso dirigenti scolastici del 2017. E al numero 2544 compare un nome piuttosto conosciuto. Ovvero quello dell’ex ministra della Pubblica Istruzione Lucia Azzolina. Il ministero della Pubblica Istruzione nei giorni scorsi ha comunicato ai sindacati che sono stati autorizzati 450 posti per l’immissione a ruolo dei dirigenti scolastici tra il 2021 e il 2022. Il concorso era stato bandito nel 2017, quando Azzolina era soltanto una docente. Lei ha sostenuto l’esame orale da deputata della Repubblica eletta nel MoVimento 5 Stelle. Nell’estate 2020 però proprio il ministero della Pubblica Istruzione guidato da Azzolina aveva autorizzato l’assunzione di 458 nuovi presidi, attingendo proprio alla graduatoria del concorso. Il concorso era stato oggetto anche di ricorsi al Tribunale amministrativo regionale e al Consiglio di Stato, che li aveva definitivamente respinti nel gennaio 2021. La decisione della ministra aveva scatenato le ironie dell’opposizione: «Vergognoso, Azzolina stabilizza se stessa, cosa sarebbe successo se lo avessi fatto io?», sentenziò il leader della Lega Matteo Salvini, definendo la circostanza «inopportuna, imbarazzante e vergognosa», per quanto «legalmente ineccepibile». «Non è certo il ministro che può decidere di bloccare o non bloccare una graduatoria, fortunatamente», aveva replicato lei, spiegando di essersi iscritta alle prove del concorso nel 2017 quando era solo una docente, superandolo regolarmente.


Leggi anche: