Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Shabnam Dawran, la denuncia della giornalista afghana: «Non posso più lavorare» – Il video

Il racconto della presentatrice della tv di Stato Rta: «Gli impiegati maschi mi hanno detto di tornare a casa perché il regime è cambiato»

Shabnam Khan Dawran, giornalista e presentatrice della tv afghana Rta, ha raccontato in un video che i talebani le hanno impedito di lavorare. «Lei non ha il permesso di rimanere qui, vada a casa», le è stato detto quando si è presentata negli studi della televisione. Il video è stato rilanciato da Miraqa Popal, il direttore di Tolo News che nei giorni scorsi aveva riportato le giornaliste sullo schermo e in strada per raccontare l’arrivo dei talebani a Kabul. «Il mio nome è Shabnam Dawran, ho lavorato per sei anni come giornalista in Afghanistan nella Radio Television of Afghanistan. Nonostante avessi il badge gli impiegati maschi della tv mi hanno detto di tornare a casa perché il regime è cambiato», ha raccontato nel filmato ripreso da Afp. «Per favore, aiutateci. Le nostre vite sono minacciate», ha concluso. I talebani nei giorni scorsi avevano promesso che non avrebbero impedito alle donne di uscire di casa e di lavorare. Le giornaliste di Tolo News erano tornate in video dopo la scomparsa in seguito all’arrivo degli “studenti di religione” a Kabul. Popal aveva segnalato il rientro al lavoro di Hasiba Atakpal, che aveva parlato dalle strade della Capitale, e quello di Zahra Rahimi, che aveva condotto una diretta dal mercato di Kabul. Nei giorni scorsi Enamullah Samangani, membro della commissione culturale dell’emirato islamico, aveva esortato le donne a partecipare al nuovo governo dell’Afghanistan: «Non vogliamo vittimizzare la donne», ha detto Samangani, «ma anzi vorremmo assegnare loro ruoli nella nuova struttura del governo».


Continua a leggere su Open


Leggi anche: