Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Il Chievo non scompare. L’ex attaccante Pellissier fonda l’Fc Chievo 1929

La Figc ha accettato di registrare la nuova società. A causa dei debiti non è stato possibile salvare l’Ac ChievoVerona

Il Chievo non scomparirà dal calcio italiano. Sergio Pellissier, ex giocatore della squadra e attuale direttore generale del Rovigo, ha attenuto la possibilità di affiliarsi alla Figc con l’Fc Chievo 1929. Sarà questo il nome della nuova società. Nei giorni scorsi era fallito il tentativo di salvare l’Ac ChievoVerona, troppe le inadempienze tributarie da colmare. E così Chievo, la frazione di Verona da cui la squadra prende il nome, avrà una nuova storia da scrivere nel mondo del calcio. Come confermano le parole Pellissier all’Arena di Verona: «Questo era il primo passo La società ora è lì per essere messa in piedi. Da dove ripartirà? Terza, o seconda categoria. Dove sarà possibile. Ma è fondamentale ripartire. Io non mollo niente, per il Chievo non posso arrendermi davanti alle prime difficoltà». Per adesso dunque c’è il nome ma manca ancora una struttura organizzativa e un’idea di quello che può diventare questa squadra. Nel 2001 il Chievo era riuscito ad arrivare in Serie A e a chiudere il suo primo campionato nella più importante divisione italiana al 5° posto. Nel 2007 era retrocesso in Serie B, per poi vincere vincere questo campionato nel 2008 e ritornare in Serie A. Qui dopo una serie di risultati che lo relegavano nella parte più bassa della classifica, era retrocesso ancora in Serie B per poi venire escluso nel 2021 dalla Figc per una serie di inadempienze tributarie.


Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da Sergio Pellissier (@sergio_pellissier)


Continua a leggere su Open

Leggi anche: