Il Real Madrid all’assalto di Mbappé. No del Psg a 160 milioni: «Sono pochi, può partire ma alle nostre condizioni»

Il ds del club parigino attacca i blancos: «Non possono contattare direttamente un giocatore sotto contratto, è illegale e inaccettabile»

«Se un giocatore vuole andare via, non possiamo trattenerlo. Ma deve farlo alle nostre condizioni». Leonardo, direttore sportivo del Paris Saint Germain, apre per la prima volta alla cessione di Kylian Mbappé, ormai ai ferri corti con il club. «Abbiamo ricevuto un’offerta dal Real Madrid che si avvicina ai 160 milioni – dice Leonardo in una conference call con i media francesi – ma è molto lontana dalla nostra valutazione». L’ex calciatore brasiliano ha poi accusato il Real Madrid: «Da due anni ha un comportamento illegale: non puoi contattare direttamente un giocatore sotto contratto, è inaccettabile».


Il dopo Mbappé si chiama Richarlison

L’indiscrezione dell’offerta dei blancos è arrivata ieri in serata dalla Spagna dove l’hanno diffusa vari media locali. Il Real punta ad avere subito il campione del mondo che a giugno del 2022 sarà libero a parametro zero. Secondo Rmc, il club francese – protagonista di una campagna acquisti faraonica, che l’ha visto mettere sotto contratto tra gli altri Leo Messi, Gigio Donnarumma, Achraf Hakimi e Sergio Ramos – starebbe entrando nell’ordine delle idee di cedere il calciatore. A sostituire Mbappé potrebbe essere il brasiliano Richarlison, dell’Everton, che di recente con la Seleçao olimpica del suo paese ha vinto l’oro ai Giochi di Tokyo.


Leggi anche: