Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Ferito al collo in una rissa in chiesa, il carabiniere ora rischia la paralisi – Il video

Nella notte è stato arrestato l’uomo che ha ferito il vicebrigadiere: 69 anni, è accusato di tentato omicidio e porto illegale di arma da fuoco

Il vice brigadiere dei carabinieri di 43 anni ferito ieri, 5 settembre, durante una rissa scoppiata a una prima comunione nella chiesa di Santa Maria Ammalati, frazione di Acireale, resta con «la prognosi riservata», ma «non è in pericolo di vita». Il timore dei medici è che possano risultare «delle lesioni» causate dal colpo di pistola che lo ha ferito tra la testa e il collo, che potrebbero causargli danni permanenti, come una paralisi. Il militare dell’Arma era stato prima stabilizzato nell’ospedale di Acireale. Al Trauma Center del Pronto Soccorso del Cannizzaro, sono stati eseguiti «visite ed esami» e «un delicato intervento neurochirurgico per la lesione vertebro-midollare da scoppio, eseguito con successo». Nel bollettino medico riportato da Ansa, si legge che «Il paziente, in trattamento farmacologico non è in pericolo di vita. Le sue condizioni sono stazionarie, la prognosi resta riservata con riferimento agli eventuali esiti della lesione. Un successivo aggiornamento sarà fornito nelle prossime ore».


Questa notte è stato arrestato l’uomo che ha ferito il vicebrigadiere: 69 anni, è accusato di tentato omicidio e porto illegale di arma da fuoco. La lite tra una decina di persone era scoppiata sul sagrato della chiesa, mentre all’interno si stava celebrando la messa per le prime comunioni. Il vicebrigadieri 43enne era fuori servizio, era lì per la comunione del figlio ed è intervenuto quando la rissa era ancora in corso mentre i suoi colleghi erano intanto arrivati per quella lite sul sagrato della chiesa. Improvvisamente il 69enne ha estratto la pistola e ha sparato un colpo che ha colpito il vicebrigadiere ferendolo al collo. Lo sparo si è sentito anche dall’interno della chiesa, dove è scoppiato il panico durante la celebrazione. Il 69enne è stato immediatamente immobilizzato e disarmato dai carabinieri.


Video: FACEBOOK | Dalla diretta messa nella chiesa di Santa Maria Ammalati: la paura dopo lo sparo sul sagrato

Leggi anche: