Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

No Green pass, fermato il leader di Forza Nuova Castellino. Bastoni e passamontagna nelle case di membri del movimento

Insieme a Castellino sono stati fermati altri 4 membri del movimento. Per oggi 6 settembre erano previste ulteriori proteste contro l’obbligo di pass sanitario davanti a Montecitorio

Giuliano Castellino di Forza Nuova è stato fermato e con lui 4 altri membri del movimento impegnati nelle ultime settimane a protestare contro il Green pass. Ad annunciarlo è stato il leader di Forza Nuova Roberto Fiore che ha comunicato i provvedimenti presi a Roma nei confronti dei militanti del suo movimento. Per oggi 6 settembre erano previste ulteriori proteste contro l’obbligo di pass sanitario davanti a Montecitorio, il fermo sarebbe scattato mentre i cinque manifestanti tentavano di raggiungere il Pantheon. Le dinamiche del provvedimento non sono ancora chiare, né è stata riferita alcuna conferma di arresto. Delle ultime ore è anche la notizia di alcuni ritrovamenti fatti dagli agenti di polizia che hanno perquisito le abitazioni di esponenti del movimento. Fumogeni, bandiere con asta rigida di estrema destra, passamontagna, bastoni e striscioni contro il Green pass sono gli oggetti segnalati durante i controlli. Per gli investigatori il materiale era probabilmente destinato ad essere impiegato nelle prossime manifestazioni. Negli ultimi giorni le piazze romane contro il Green pass sono state dominate dall’ultra destra che spesso è riuscita a prendere il controllo della protesta. Lo scorso 1° settembre Giuliano Castellino era stato visto allo stadio con tanto di pass sanitario alla mano: per andare a vedere la partita della sua squadra del cuore aveva ceduto alle lusinghe della “dittatura sanitaria” così come definita dai No Green pass.


Leggi anche: