Gratta e vinci rubato a Napoli, l’anziana vincitrice ha lasciato casa sua per paura di ritorsioni

La donna si è trasferita da parenti lontano dal suo quartiere. Ora una squadra di avvocati la affiancherà per riuscire a riscuotere la vincita

Andare via di casa, abbandonare il quartiere e mantenere un profilo basso. Dopo il furto del Gratta e vinci da mezzo milione di euro da parte di Gaetano Scutellaro, titolare della tabaccheria in via Materdei a Napoli, l’anziana signora che era stata baciata dalla fortuna ha ormai paura di eventuali ritorsioni e possibili estorsioni. E, malgrado in molti tra familiari, conoscenti e forze dell’ordine, si siano avvicinati a lei per sostenerla e rincuorarla, la donna ha abbandonato il proprio quartiere e la propria casa. Come riportato da Il Mattino i carabinieri le hanno anche dato alcuni consigli per evitare che si ripetano altre vicende simili. La situazione, racconta una conoscente, sembra essere lievemente migliorata dopo l’arresto del tabaccaio e il recupero del tagliando vincente: «Mi hanno spiegato che ora la situazione è più serena dopo che hanno fermato il tabaccaio, i familiari della mia vecchia amica le sono stati vicino perché psicologicamente passare dalla gioia di una vincita del genere alla possibilità di veder tutto vanificato non è semplice e un simile choc potrebbe avere anche conseguenze sulla salute di una persona che comunque è un po’ in là con gli anni». L’imperativo per chi la conosce e vive vicino a lei resta comunque quello di mantenere il massimo riserbo sull’identità della donna e di abbassare i riflettori sulla sua persona. Al contempo, la donna è stata affiancata da un team di avvocati che tenteranno di capire se nei prossimi giorni potrà essere avviata una riscossione della vincita.


Leggi anche: