Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

In Australia torna il lockdown, scontri tra manifestanti e polizia: 235 arresti – Il video

Cortei e tensioni in diverse città del Paese, da Sidney a Baron Bay, per le misure anti Covid adottato dal governo

Scontri in Australia. A Melbourne la polizia ha arrestato almeno 235 persone nei tafferugli che si sono verificati tra manifestanti e polizia durante il corteo nel centro città contro il lockdown e le misure anti Covid adottate dal governo australiano. Altri raduni sono stati organizzati a Sidney e Baron Bay. Stando a quanto riportato dal quotidiano Guardian almeno 10 agenti sono rimasti feriti e circa un migliaio di manifestanti si sarebbero radunati nella zona nord-orientale della città, tra Richmond e Hawtorn.


Le tensioni

Durante la manifestazione gruppi di persone hanno iniziato a lanciare oggetti contro il cordone di poliziotti presenti sul posto. Gli agenti hanno formato un anello di acciaio intorno alla zona commerciale di Melbourne per isolare il perimetro. Quindi l’operazione nelle vie principali con l’utilizzo di spray al peperoncino per disperdere la folla. Il comandante della polizia dello Stato di Victoria, Mark Galliott, ha riferito ai media che oltre agli arresti, le autorità hanno proceduto anche alla sanzione di 193 persone per violazione delle norme sulla salute pubblica in vigore nel Paese. Ma non solo: tra i reati contestati anche aggressione alla polizia, comportamento ribelle e possesso d’armi e droga.


Leggi anche: