Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

La foto che imbarazza Djokovic: a tavola con il comandante che partecipò al massacro di Srebrenica

Negli anni della guerra, Jolovic salvò la vita a Mladic, il generale che guidò il massacro. Contattato da Al Jazeera, il tennista non ha voluto commentare lo scatto

Bufera sul campione di tennis Novak Djokovic, fotografato nei giorni scorsi a tavola con Milan Jolovic, ex comandante di un’unità paramilitare che ha partecipato al genocidio di Srebenica. Dopo che lo scatto ha cominciato a fare il giro di Twitter, il tennista serbo è stato contattato da Al Jazeera, ma ha preferito non rilasciare dichiarazioni. Jolovic era il comandante dell’unità schierata con l’esercito della Repubblica Serba, i «Drina Wolves», «Lupi di Drina». Negli anni della guerra, Jolovic salvò la vita a Ratko Mladic, il generale che guidò il massacro, condannato all’ergastolo per genocidio e crimini di guerra.


Leggi anche: