Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Comunali a Milano, per Sala riconferma al primo turno: «Risultato storico. Chi crede in me non si è astenuto»

Con i dati parziali che lo danno oltre il 57%, Sala è il primo sindaco del centrosinistra a ottenere un secondo mandato

Riconfermato. Giuseppe Sala ha vinto le elezioni comunali per il sindaco di Milano. Al primo turno. L’attuale sindaco è il primo di centrosinistra a centrare un doppio mandato dai tempi di Gabriele Albertini. Una risultato che nelle sue prime parole dopo il voto ha voluto ricordare: «È un evento quasi storico. Vero, l’astensione è stata bassa ma se i dati vengono confermati ho preso circa 50 mila voti in più da quando ho fatto il primo turno nel 2016. Chi crede in me non si è astenuto. Abbiamo fatto una campagna senza mai alzare i toni. Senza fare comizi. Mi chiedo invece se la politica è ancora come la interpretano i miei avversari con gli slogan che hanno usato nelle ultime settimane. Frasi come “Lo mandiamo a casa” o “Il Maalox è pronto”». Sala, che stando ai dati parziali ha raccolto circa il 57% dei consensi, non ha risparmiato critiche al centrodestra: «Vedo che c’è già una corsa a scaricare i candidati. La lezione che ci consegna la partita di Milano è che la destra è forte finché non la guardi da vicino». Il sindaco confermato ha elencato anche le sfide a cui sarà chiamata la città nei prossimi anni: «Ora dobbiamo fare tre cose: uscire dalla pandemia, prepararci ai fondi che arriveranno per uscire dalla crisi con il Pnrr e pensare alle prossime Olimpiadi Invernali».


I dati ufficiali

L’affluenza e il confronto con il 2016

Queste elezioni hanno segnato il record negativo di affluenza nella storia di Milano. Alle urne è arrivato solo il 47% dei cittadini che avevano diritto al voto. Mai così pochi dal 1993, quando è stato introdotto il sistema di elezione diretta dei sindaci che usiamo anche oggi. Nel 2016 quando alle urne la sfida era tra Giuseppe Sala e Stefano Parisi, la percentuale di aventi diritto andata alle urne nel primo turno era stata del 54,64%. Il record opposto è stato nel 2001 con la sfida tra Gabriele Albertini, sindaco uscente, e Sandro Antoniazzi. Allora si era toccata un’affluenza dell’82,28%.


Leggi anche: