Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

L’Italia perde 2-1 contro la Spagna nella semifinale della Nations League. È la prima sconfitta dopo 37 partite

Gli Azzurri di Mancini non riescono a superare le furie rosse di di Luis Enrique, ma restano in gara per la finale del terzo posto

Certo. Non sono gli Europei. Non sono le Olimpiadi. Eppure questa è la prima sconfitta degli Azzurri dopo 37 partite. L’Italia ha perso 2-1 contro la Spagna nella semifinale della Nations League, una coppa europea che si tiene dal 2018. Una sconfitta che rischiava di essere ancora più pesante, visto che fino all’83° il risultato era 2-0 contro la Spagna, grazie alla doppietta di Ferran Torres. Negli ultimi dieci minuti del secondo tempo Lorenzo Pellegrini ha provato a riaccendere le speranze con il suo gol. Ma non è bastato.


L’Italia di Roberto Mancini interrompe così la sua linea di risultati positivi iniziata il 10 ottobre 2018 con il pareggio contro l’Ucraina. L’ultima sconfitta era stata proprio in Nations League, contro il Portogallo. In ogni a caso, con i suoi 37 risultati positivi l’Italia non ha solo battuto il suo record nazionale, stabilito negli anni ’30, ma anche quello mondiale, soffiandolo al Brasile. Un record costruito su 31 partite ufficiali e 6 amichevoli in cui sono state collezionate 28 vittorie e 9 pareggi.


Foto in copertina: EPA/MATTEO BAZZI

Leggi anche: