Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Scuola, Costa anticipa: «Con un positivo in classe quarantena ridotta e solo per contatti stretti»

Mentre si attende la conferenza stampa dei ministri dell’Istruzione e dell’Università, il sottosegretario alla Salute Costa anticipa quali sono le intenzioni del governo

Il sottosegretario alla Salute Andrea Costa, ai microfoni di Radio Anch’io, ha dettato quella che dovrebbe essere la linea del governo per rimodulare le norme anti Coronavirus relative al mondo scuola, a un mese dall’inizio dell’anno scolastico. «Dobbiamo assolutamente rivedere la questione legata alla quarantena. L’orientamento dell’esecutivo è di non far scattare più la quarantena per tutta la classe di fronte a un caso positivo ma solo per gli studenti che sono stati a più stretto contatto con il positivo e di ridurre i termini dell’isolamento – poiché – siamo di fronte a ragazzi vaccinati». La rimodulazione dei termini delle quarantene legate ai contatti stretti che si possono verificare nelle aule dovrebbe essere uno dei punti della conferenza stampa – prevista per le ore 12 di giovedì 7 luglio – alla quale parteciperanno il presidente del Consiglio Mario Draghi, il ministro dell’Istruzione Patrizio Bianchi e la ministra dell’Università Maria Cristina Messa.


Continua a leggere su Open


Leggi anche: