Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Mattarella al presidente tedesco sugli scontri dei No Green pass: «Turbato ma non preoccupato: dall’opinione pubblica reazione fortissima»

Il capo dello Stato si trova in Germania per far visita al presidente Frank-Walter Steinmeier, con il quale ha da anni ottimi rapporti personali, e per salutare la cancelliera Angela Merkel in vista della fine del suo settennato

«Il turbamento è stato forte, la preoccupazione no. Si è trattato infatti di fenomeni limitati che hanno suscitato una fortissima reazione dell’opinione pubblica». Sono state queste le parole che il presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha scelto per rispondere da Berlino alle autorità tedesche interessate a conoscere qualcosa di più sulle dinamiche degli incidenti visti a Roma, a comprendere meglio la forte componente no vax e no Green pass italiana e i movimenti neofascisti che ne stanno guidando l’azione. Il capo dello Stato si trova in Germania per far visita a un presidente, Frank-Walter Steinmeier, con il quale ha da anni buoni rapporti personali e per salutare la cancelliera Angela Merkel in vista della fine del suo settennato.


Le immagini delle violente proteste del weekend nella Capitale italiana hanno fatto il giro della Germania e degli altri Paesi europei e l’interesse intorno alle dinamiche in corso è certamente alto. Sarebbe stato proprio il presidente tedesco ad aver fatto delle domande a proposito per approfondire la faccenda durante il colloquio al Castello di Bellevue. Dal canto suo, Mattarella ha usato parole misurate, ammettendo un turbamento importante per quanto accaduto ma riconoscendo anche la «fortissima reazione» di tutta l’opinione pubblica.


Leggi anche: