Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Coronavirus, i numeri in chiaro settimanali. Pregliasco: «L’obbligo di Green pass stresserà per un po’ il sistema di tracciamento» – Il video

Il virologo dell’Istituto Galeazzi di Milano ha commentato a Open il boom di test registrato nelle ultime 24 ore: «Spero che in futuro sempre più persone vorranno vaccinarsi»

«Non si vede ancora un ulteriore abbassamento dei casi giornalieri di Coronavirus», spiega il virologo Fabrizio Pregliasco, direttore Sanitario dell’IRCCS Istituto Ortopedico Galeazzi di Milano. In effetti oggi in Italia il numero di nuovi contagi ha toccato quota +2.732. Ieri, 14 ottobre, erano +2.668, secondo il bollettino giornaliero. L’occupazione dei posti letto e delle terapie intensive però «è migliorato»: il dato incontrovertibile «è che la stragrande maggioranza dei ricoverati non sono vaccinati». Quello che dobbiamo aspettarci in Italia nei prossimi mesi è un «colpo di coda della pandemia Covid: l’inverno facilita l’opera del virus, insieme ovviamente all’influenza». Come le onde create da un sasso nell’acqua, dice Pregliasco, «quelle più forti le abbiamo già vissute. Con la vaccinazione abbiamo la possibilità di abbattere gli effetti più pesanti della malattia». Quanto al numero molto alto di tamponi che si registra (oggi 506.043), complice l’entrata in vigore dell’obbligo di Green pass, «per un periodo il sistema di tracciamento sarà stressato, facendo registrare quindi numeri sempre alti di test eseguiti. Spero che in futuro ci sia una quota sempre maggiore di persone, magari dubbiose, che decideranno di accedere ai vaccini».


Leggi anche: