Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

La ministra Lamorgese chiama Roberto Maroni a guidare la Consulta sul caporalato

L’organismo avrà il compito di «dare impulso alle iniziative di contrasto allo sfruttamento lavorativo in agricoltura»

Sarà l’ex ministro dell’Interno Roberto Maroni a presiedere la Consulta per l’attuazione del protocollo d’intesa per la prevenzione e il contrasto dello sfruttamento lavorativo in agricoltura e del caporalato sottoscritto il 14 luglio scorso. L’insediamento – come si legge in una nota del Viminale – avviene oggi, 20 ottobre, alla presenza della ministra dell’Interno Luciana Lamorgese (ieri duramente contestata in Aula), del ministro del Lavoro Andrea Orlando, del ministro delle Politiche agricole alimentari e forestali Stefano Patuanelli e del presidente del Consiglio nazionale dell’Anci, Enzo Bianco. L’organismo «avrà il compito di dare impulso alle iniziative contro il caporalato previste, prevalentemente a livello locale, nell’ambito del piano triennale di contrasto allo sfruttamento lavorativo in agricoltura».


Foto in copertina di repertorio: ANSA


Continua a leggere su Open

Leggi anche: