Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Caso Baldwin, The Wrap rivela: la pistola usata nello stesso giorno per il tiro a segno con proiettili veri

I membri della troupe stavano esercitandosi nel plinking, ovvero nello sparare alle lattine di birra con munizioni autentiche per passare il tempo

La pistola modello Colt vintage che ha ucciso sul set del film Rust a Santa Fe in New Mexico la direttrice della fotografia Halina Hutchins e ferito il regista Joel Souza era stata usata per sparare a lattine di birra e altri bersagli la mattina dell’incidente che ha coinvolto Alec Baldwin. A rivelarlo è il sito The Wrap che cita fonti interne alla troupe. Secondo il racconto del media alcuni membri della troupe avevano utilizzato in mattinata le pistole di scena presenti sul set per esercitarsi nel “plinking“, ovvero nello sparare alle lattine di birra con munizioni vere per passare il tempo. Anche nei giorni precedenti la pistola era stata usata “per gioco” da alcuni membri della troupe.


La pistola di Rust

Secondo la ricostruzione degli eventi effettuata in questi giorni dai media americani sulla scorta del decreto di perquisizione emesso dallo sceriffo di Santa Fe prima dello sparo di Baldwin l’assistente alla regia David Halls aveva detto che l’arma era “fredda”, cioè scarica secondo il gergo del cinema. Nei mandati di perquisizione si afferma che Halls aveva preso una delle tre pistole di scena preparate dall’armiera Hannah Gutierrez e l’ha data a Baldwin. Lui ha puntato il revolver verso l’obiettivo della telecamera, visto che la scena che si stava girando prevedeva proprio quel movimento, e ha sparato. Colpendo con un solo proiettile sia Hutchins che Souza. Lo stesso Halls, secondo quanto riferisce la Cnn, era stato licenziato per negligenza da una precedente produzione proprio per un incidente con un’arma da fuoco. La società produttrice di Rust ha intanto annunciato la sospensione della lavorazione del film. Ieri Souza ha raccontato che Baldwin si stava esercitando a estrarre la pistola quando è partito il colpo. «Stavo guardando Baldwin stando dietro alla spalla di Hutchins» e all’improvviso «abbiamo sentito come il rumore di una frusta e poi un forte colpo», ha detto Souza all’agenzia Reuters. Il regista del film ha poi detto di «ricordare vagamente Hutchins lamentarsi del dolore allo stomaco e al petto». Intanto la petizione per vietare l’uso di vere armi sui set cinematografici ha raggiunto le 25 mila firme.


Leggi anche: