La vergogna ad Atalanta – Lazio, Reina colpito in testa da una monetina. La lezione di fair play dello spagnolo – Il video

Dopo un’intera partita sotto una pioggia di oggetti di ogni genere, al 91′ il portiere della Lazio è stato colpito da una monetina, ma ha voluto continuare senza interrompere il gioco

Un fatto che ha dell’incredibile si è visto nel corso degli ultimi minuti del match di serie A Atalanta – Lazio al Gewiss stadium di Bergamo e terminato 2-2 solo nel recupero. Il portiere della Lazio Pepe Reina è stato colpito da una monetina in testa, lanciata da un tifoso della curva bergamasca, proprio dietro la sua porta. Il biancoceleste, come mostra la breve clip diventata virale, al 91′ si è portato prima la mano al capo, nel punto in cui era stato colpito dalla moneta, e poi ha proseguito a giocare concentrato sulla partita con il risultato ancora incerto. Al momento del fatto, la Lazio era in vantaggio per 2-1, tre minuti dopo De Roon ha poi firmato il pareggio. Reina avrebbe potuto sfruttare l’occasione e gettarsi a terra, facendo scorrere il cronometro ormai nei minuti di recupero. E invece ha deciso di continuare a giocare, è il caso di dirlo a testa alta. Dopo la partita il portiere spagnolo ha postato un messaggio di incitamento ai compagni: «Questo è lo spirito giusto di grande squadra!! Avanti così ragazzi, non molliamo». Sotto il post, i tifosi laziali hanno lasciato una pioggia di commenti positivi e di applausi virtuali, evidenziando il gesto di fair play del biancoceleste. Anche se non sono mancati quelli che gli rimproverano di non aver approfittato dell’occasione.


Leggi anche