Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Tornano le corse dei tori in Spagna: il primo morto incornato al festival Fira d’Onda

Dopo la morte del 55enne torna a intensificarsi il dibattito sulla possibilità di abolire questo tipo di corse, saldamente ancorate nel folklore e nella tradizione popolare spagnola

Dopo l’allentamento delle misure anti-Covid, tornano le corse in strada dei tori in Spagna. E durante la Fira d’Onda, nella provincia orientale di Castellon, un uomo spagnolo è morto dopo essere stato incornato da un toro, a causa della perforazione di un’arteria femorale della coscia sinistra. Inutili i tentativi di fermare l’emorragia: il 55enne è morto alcune ore dopo all’ospedale di Villareal. I funzionari del municipio di Onda hanno annunciato la sospensione di tutti gli eventi in programma durante la festa patronale: «In segno di rispetto e di cordoglio, il resto degli eventi in programma sono stati sospesi». Dopo questo incidente fatale, in Spagna, torna a intensificarsi il dibattito sulla possibilità di abolire questo tipo di corse, saldamente ancorate nel folklore e nella tradizione popolare spagnola, così come in quella portoghese e francese. Basti pensare alla ben più nota corsa dei tori di San Fermín a Pamplona dove, dal 1910, sono morte almeno 16 persone dopo essere state attaccate dai tori liberati nelle corse tra le vie cittadine.


Leggi anche: