MONDO TexasUSAVideo

Usa, otto morti all’Astroworld Festival di Houston in Texas – Il video

Alcuni video pubblicati sui social network mostrano centinaia di persone che si precipitano verso un ingresso vip rovesciando i metal detector e ignorando il personale di sicurezza

Otto persone sono morte per cause ancora da chiarire durante un’ondata di panico scatenatasi all’Astroworld Festival di Houston in Texas. Ci sono anche decine di feriti. Alcuni video pubblicati sui social network mostrano centinaia di persone che si precipitano verso un ingresso vip rovesciando i metal detector e ignorando il personale di sicurezza. Il bilancio dei morti è stato fatto dal capo dei vigili del fuoco della città Samuel Peña. Nelle ore precedenti alla tragedia erano circolate notizie di una grande calca ai cancelli con persone che spingevano per entrare nella struttura calpestando alcuni caduti a terra. La Cnn scrive che gli organizzatori del festival non hanno ancora pubblicato una nota per spiegare l’accaduto e non hanno risposto a una richiesta di commento dell’emittente. L’Astroworld Music Festival, giunto alla terza edizione, si sarebbe dovuto svolgere dal 5 al 6 novembre all’Nrg Park. Secondo quanto scrive la stampa locale le 50 mila persone che assistevano alla prima serata del festival attorno alle 21 e 15 locali (le 3 e 15 in Italia) hanno iniziato a spostarsi verso il palcoscenico. Il capo dei vigili del fuoco ha spiegato che il panico si è cominciato a diffondere quando le persone delle prime file si sono sentite schiacciare. Lo spettacolo è stato interrotto. Dei 17 feriti trasportati in ospedale, 11 avevano subito un arresto cardiaco. Già nelle fasi precedenti l’inizio della manifestazione, si era verificato un incidente dovuto alla calca, con diversi feriti all’ingresso, quando una massa di persone ha travolto una delle aree in cui si svolgevano i controlli di sicurezza. I 100 mila biglietti disponibili per l’Astroworld festival erano stati venduti in un’ora al momento delle prevendite, lo scorso maggio.


Leggi anche: